Il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.
Accetto i cookies
STADEIT
homeChi siamoSocietà trasparenteNewsInformazioni utiliContatti
Facile accesso ai mezzi di trasporto STAZIONI & TRENI Sostenibile & sicuro

Green Mobility: impegno specifico

Nuovo gruppo di lavoro presso la STA

Versciaco: a sciare si va in treno
Elaborare strategie per una mobilità sostenibile: questo il compito del nuovo gruppo di lavoro sulla Green Mobility, la mobilità ecocompatibile, istituito oggi (6 ottobre) dalla Giunta provinciale su proposta degli assessori Florian Mussner e Richard Theiner. L’organismo sarà insediato nella STA (Strutture Trasporti Alto Adige).
La "mobilità verde" diventa un ambito di lavoro specifico in cui coordinare le molte misure avviate da più parti ed evitare doppioni. "La Giunta ha deciso di approfondire la tematica all'interno della STA con il nome di Green Mobility e con l'obiettivo di sviluppare modelli di mobilità alpina sostenibile basata su mobilità elettrica, sulle due ruote e sull'intermodalità", spiega l'assessore Mussner.
La Giunta provinciale ha insediato allo scopo uno specifico gruppo di lavoro che dovrà contribuire a fare dell'Alto Adige una regione modello nel campo della mobilità alpina sostenibile. Il gruppo è incaricato di elaborare strategie e misure concrete per modelli di mobilità sostenibile, verificare la loro attuazione, coordinare le azioni di sensibilizzazione e supporto nel settore e assicurare la consulenza alle Amministrazioni pubbliche. Entro sei mesi il gruppo di lavoro dovrà presentare alla Giunta provinciale una strategia e un programma di misure.
Il presidente Arno Kompatscher ricorda inoltre che l'Euregio si candida come capofila del Gruppo di azione trasporti nella macroregione alpine e la Provincia di Bolzano come capofila del Gda energia rinnovabile e ambiente. Anche per questo, nei prossimi anni l'Alto Adige dovrà consolidare la sua posizione di modello nella mobilità alpina sostenibile, una strada già avviata grazie a una buona offerta del servizio di trasporto pubblico di persone, l'attuazione della Strategia per il clima, il posizionamento come Regione verde nel settore dell'economia, l'attrattività del paesaggio sul piano turistico. L'assessore all'ambiente Richard Theiner ricorda inoltre che la strategia della mobilità verde contribuisce a raggiungere gli obiettivi del pacchetto di tutela del clima: delle emissioni totali di 4,9 tonnellate di anidride carbonica pro persona all'anno, quasi la metà è causata dal traffico.
Del gruppo di lavoro Green Mobility faranno parte rappresentanti della Ripartizione provinciale mobilità, del Dipartimento sviluppo del territorio, ambiente e energia, della Ripartizione economia, del Consorzio dei Comuni della STA, dell'Unione energia Alto Adige e della società nata dalla fusione di SEL e AEW. A seconda delle tematiche trattate, saranno di volta in volta invitati alle riunioni anche esperti dei vari settori. A guidare il neonato organismo sarà il Dipartimento sviluppo del territorio, ambiente e energia retto dall'assessore Theiner.