Il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.
Accetto i cookies
STADEIT
homeChi siamoSocietà trasparenteNewsInformazioni utiliContatti
Facile accesso ai mezzi di trasporto STAZIONI & TRENI Sostenibile & sicuro

La nuova autostazione di Bolzano e il nuovo Infopoint sono ora in servizio

Cerimonia di inaugurazione

Realizzata a tempo di record in appena 7 mesi, la nuova autostazione di Bolzano è pronta per entrare in funzione con il nuovo orario invernale. Il presidente della Provincia Arno Kompatscher e il sindaco di Bolzano, Renzo Caramaschi, hanno inaugurato ufficialmente questa mattina (9 dicembre) la nuova struttura di via Renon che diventa non solo punto di arrivo e partenza degli autobus extraurbani, ma che mette a disposizione degli utenti un nuovo Infopoint. "L'autostazione del capoluogo non può essere considerato un progetto solamente bolzanino - spiega Arno Kompatscher - bensì uno degli snodi chiave della mobilità pubblica di tutto l'Alto Adige grazie anche alla sua vicinanza con la stazione ferroviaria che la rende piattaforma di scambio ideale fra mezzi diversi". Secondo il sindaco Renzo Caramaschi, "l'autostazione di via Renon apre un nuovo capitolo per il trasporto pubblico in città e contribuisce a rinnovare il centro urbano", mentre il presidente di STA (Strutture trasporto Alto Adige), Martin Ausserdorfer, sottolinea la grande sfida raccolta, e vinta, di una realizzazione in tempi così brevi. "Il nuovo Infopoint - aggiunge Ausserdofer - rappresenta un punto di contatto fondamentale per i passeggeri e offre un servizio di sportello e di informazioni, oltre ad una biglietteria automatica".

Dati tecnici dell'autostazione

L'autostazione di via Renon, che rimane una sede provvisoria, sostituisce la "storica" stazione delle autocorriere di via Perathoner. La nuova struttura, controllata da 24 telecamere collegate al sistema di videosorveglianza pubblico, ha una superficie di 6.000 metri quadrati, ed è collegata direttamente con il binario 1 della stazione ferroviaria di Bolzano. Per la sua realizzazione la Provincia ha investito 3,3 milioni di euro, mentre altri 74mila sono stati a carico del Comune per il rifacimento di via Renon. Ogni anno, presso l'autostazione del capoluogo, si registrano 1,6 milioni di obliterazioni, mentre gli arrivi e le partenze di bus si susseguono ad un ritmo di 100 all'ora. Seguendo l'esempio di Bressanone, anche a Bolzano le corsie bus sono dinamiche, ovvero possono contare non solo su delle comode piattaforme di salita e di discesa, ma anche su tabelloni aggiornati in tempo reale su arrivi e partenze, in modo tale da garantire una maggiore qualità di sosta per gli utenti. Dotata di un marciapiede coperto di 75 metri, l'autostazione di via Renon ospita solamente gli autobus extraurbani con 4 zone di sosta (Nord 1 / Nord 2 e Sud 1 / Sud 2) e le linee corrispondenti assegnate a ciascusa zona.

Nuove fermate per i bus extraurbani e urbani

Gli autobus provenienti da nord e da est (ad eccezione delle linee 165, 170, 180.1, 180.2, 182 e 185) continuano a circolare attraverso Rencio fino alla nuova autostazione che sarà capolinea e punto di partenza. Fanno eccezione gli autobus articolati da 18 metri delle linee 131 (Oltradige Express) e 201 (Bolzano - Merano): per motivi di spazio, tutti gli autobus di queste due linee non si fermano all'autostazione di via Renon, ma proseguono sino alla nuova fermata poco prima della funivia del Renon con la possibilità comunque di salire e scendere di fronte alla stazione ferroviaria. A proposito di piazza Stazione, le fermate sono state riallocate sulle diverse linee di autobus extraurbani e urbani, e sono indicate con nomi specifici: Stazione ovest A / B / C (uscita ovest dell'edificio principale della stazione), Stazione est A / B (ad est, ossia di fronte all'edificio principale della stazione), Viale della Stazione A / B, Via Perathoner Nord / Sud. Presso la funivia del Renon sono infine previste 3 fermate, di cui una di nuova costruzione per gli autobus da 18 metri delle linee 131 e 201. Ultima novità: la fermata SASA all'uscita ovest dell'edificio della stazione (ora Stazione ovest B) viene servita d'ora in poi esclusivamente dagli autobus extraurbani delle linee 114, 120, 131 e 139. Gli autobus urbani SASA sono assegnati alle fermate di viale della Stazione, via Perathoner e Stazione est B.