Il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.
Accetto i cookies
STADEIT
homeChi siamoSocietà trasparenteNewsInformazioni utiliContatti
Facile accesso ai mezzi di trasporto STAZIONI & TRENI Sostenibile & sicuro

Punto di attrazione: la funivia del Renon

Dieci cabine garantiscono un buon servizio

La funivia del Renon
Grande successo per la funivia del Renon nell’estate 2015: Nel mese di agosto è stato registrato un nuovo record con 127.299 passeggeri. “Con le due cabine aggiuntive siamo stati in grado di gestire bene il grande afflusso”, sottolinea l’assessore alla Mobilità Florian Mussner.
Tantissime persone nell’estate scorsa hanno approfittato della funivia come collegamento comodo e veloce tra Bolzano e l’altopiano del Renon. Già nel mese di aprile, con più di 73.500 passeggeri, si è notato un ulteriore aumento dell’utenza rispetto agli anni precedenti. Grande successo anche a maggio (99.000 passeggeri), giugno (95.160), luglio (117.000) e settembre (113.000 passeggeri). Un assalto vero e proprio c’è stato nei finesettimana con oltre 5.000 passeggeri al giorno. “È stata giusta la decisione di mettere in servizio due ulteriori cabine, aumentando così la capacità di trasporto da 550 a ora più di 700 persone all’ora”, spiega Mussner. Questa possibilità era stata prevista fin dall’inizio, ora la quantità delle cabine può essere adeguata flessibilmente alle esigenze.
Massima attività nell’estata scorsa anche per il treno a scartamento ridotto del Renon: 87.500 persone nel mese di agosto hanno utilizzato questo trenino, a luglio sono stati registrati 71.260 passeggeri, nel mese di settembre 70.600. Mussner: “La funivia e il trenino del Renon rappresentano una coppia vincente, sono un punto di attrazione per il pubblico e un modello di successo per la mobilità sostenibile.”