Il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.
Accetto i cookies
STADEIT
homeChi siamoSocietà trasparenteNewsInformazioni utiliContatti
Facile accesso ai mezzi di trasporto STAZIONI & TRENI Sostenibile & sicuro

Nuove tecnologie per il treni Flirt

Sistema di sicurezza ERTMS e 25 kV

Via libera per il primo prototipo
Le linee ferroviarie altoatesine si muovono sempre di più in ottica europea. La dimostrazione arriva dai test effettuati, e superati con successo, da un prototipo dei treni FLIRT in circolazione in Alto Adige, che per il futuro puntano su un nuovo sistema di gestione del traffico ferroviario e sull'utilizzo di un'alimentazione energetica in grado di armonizzarsi al meglio con il contesto internazionale. Per quanto riguarda il primo punto, l'obiettivo è quello di adeguarsi il prima possibile alle direttive europee in tema di uniformazione di segnalamento, controllo e protezione del traffico grazie al sistema ERTMS (European Rail Traffic Management System) che verrà installato nei prossimi anni sui treni FLIRT. "Ciò consentirà - spiega l'assessore alla mobilità Florian Mussner - di abbattere i tempi di attesa tra i passaggi dei treni, regolare in maniera più rapida i passaggi a livello e garantire un più efficiente sfruttamento delle infrastrutture anche per quanto riguarda il transito ai confini del Brennero e di Sillian".
L'altro passo in avanti in ottica europea riguarda invece l'alimentazione energetica dei convogli FLIRT che a partire dal 2019, inizialmente lungo la linea della Val Venosta, potrà contare su un sistema a 25 Kilovolt. "Si tratta della soluzione maggiormente utilizzata a livello mondiale - commenta Mussner - e della più efficiente a livello tecnico e di risparmio energetico. Con questa nuova alimentazione compiremo un ulteriore passo in avanti per incrementare le capacità, ridurre il cadenzamento orario e offrire nuove possibilità di combinazione fra treno e bici". Il prototipo FLIRT adatto a questo scopo ha superato di recente i test di prova, e sino a inizio giugno sarà esposto a Milano nell'ambito del World Congress on Railway Research, il più importante congresso mondiale in materia di innovazione ferroviaria.