Il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.
Accetto i cookies
STADEIT
homeChi siamoSocietà trasparenteNewsInformazioni utiliContatti
Facile accesso ai mezzi di trasporto STAZIONI & TRENI Sostenibile & sicuro

Nuovi autobus per il trasporto pubblico

Via libera dalla Giunta per l'acquisto di 124 nuovi mezzi

Previsti nuovi autobus anche per il trasporto urbano.
Una parte consistente del parco mezzi in dotazione ai concessionari del servizio di trasporto pubblico locale SAD e SASA, necessita di essere sostituito. Per questo motivo, la Giunta provinciale ha approvato oggi (8 novembre) l'acquisto di 124 nuovi autobus a basso livello di emissioni inquinanti, per un investimento totale di circa 38 milioni di euro, che andranno a sostituire i 132 mezzi con anzianità superiore ai 12 anni di vita. 86 dei 124 nuovi autobus saranno utilizzati da SAD, mentre i rimanenti 36 saranno assegnati a SASA.
"Si tratta di un'operazione che porta con sè benefici sotto molteplici punti di vista - commenta l'assessore alla mobilità Florian Mussner - innanzitutto per quanto riguarda l'ambiente, dato che i nuovi mezzi avranno un impatto decisamente ridotto per quanto riguarda le emissioni. Inoltre, la possibilità di viaggiare su autobus comodi, moderni e confortevoli rappresenterà sicuramente uno stimolo per i cittadini, incentivandoli a preferire il trasporto pubblico rispetto all'auto privata".
Il presidente Arno Kompatscher ha aggiunto che "nonostante le concessioni debbano essere messe a gara nel 2018, la Provincia continua a lavorare per modernizzare il parco mezzi e incrementare così la qualità dell'offerta definendo gli standard da rispettare. Per questo motivo abbiamo deciso di acquistare i nuovi autobus, che saranno a disposizione di SAD e SASA sino alla scadenza delle concessioni".