Il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.
Accetto i cookies X
STADEIT
homeChi siamoSocietà trasparenteNewsLavoroInformazioni utiliContatti
Facile accesso ai mezzi di trasporto STAZIONI & TRENI Sostenibile & sicuro

25 anni STA

Dall' amministrazione delle infrastrutture al nucleo operativo per la mobilità

Un'ambiente particolare: la vecchia rimessa di Trenitalia presso l'areale ferroviario a Bolzano
 La STA ha festeggiato oggi (19.09.2019) il suo 25° anniversario con un simposio sulla mobilità sostenibile e sicura, con oltre 200 ospiti d'onore e partner e in un ambiente storico.
Come hanno sottolineato il direttore generale Joachim Dejaco e il presidente Martin Ausserdorfer, l'attuale società inhouse della Provincia si è trasformata da puro gestore immobiliare nel settore dei trasporti pubblici a un nucleo operativo del dipartimento Infrastrutture e Mobilità.
Il presidente della Provincia, Arno Kompatscher e l'assessore provinciale Daniel Alfreider si sono congratulati per i risultati ottenuti finora e per i numerosi progetti in corso che coprono un ampio spettro nel campo della mobilità pubblica e sostenibile. Alfreider ha fatto riferimento alla responsabilità che la politica, la STA e ogni singolo cittadino condividono per l'orientamento futuro della mobilità. L’obiettivo è anche di sviluppare i collegamenti di trasporto pubblico nell'intera Euregio, di rafforzare i collegamenti da sud a nord e di offrire pari opportunità alle persone in tutte le parti del territorio.
Kompatscher ha espresso il desiderio che "STA sia il propulsore per un approccio globale della politica dei trasporti moderno e sempre più rivolto ai cittadini", e ha assicurato che la politica avrà il coraggio di sostenere adeguatamente le decisioni necessarie a tal fine. L‘assessore alla mobilità Daniel Alfreider ha confermato l'obiettivo ambizioso di "fare dell'Alto Adige il territorio con la miglior offerta di mobilità di tutto l'arco alpino".
Christian Colaneri (RFI) ha riferito sullo stato attuale dei progetti ferroviari previsti in Alto Adige e ha fatto riferimento alla costruttiva collaborazione con la STA, in particolare per quanto riguarda la variante della val di Riga, l'ampliamento a doppio binario della linea ferroviaria meranese, compreso il tunnel sotto il Virgolo. Evelyn Palla ha illustrato la strategia di trasporto ferroviario a lunga percorrenza della „Deutsche Bahn“, che mira a fornire agli utenti una catena di trasporto "porta a porta" mettendo in rete diverse offerte di mobilità e applicazioni digitali. Nella sua presentazione, Markus Fichtner ha sottolineato la direzione in cui si svilupperanno la "guida autonoma" e la sicurezza di guida nell'industria automobilistica. Markus Lobis, invece, ha messo in gioco un punto di vista completamente diverso. Nel suo discorso, ha chiesto una priorità assoluta per i pedoni, per i ciclisti e per la mobilità pubblica.
La celebrazione dell'anniversario si è conclusa con una premiazione dei dipendenti di lunga data di STA.

25 anni STA